Il Ticino del presente e del futuro: 400 milioni per ristrutturare e generare nuovo business e lavoro - Mozione bis | GEN
Mozione del 14.04.2014
Non evaso

Il 15 ottobre 2012 presentavo una mozione dal titolo: “Il Ticino del presente e del futuro: 400 milioni per ristrutturare e generare nuovo business e lavoro”.

La situazione che si è venuta a creare nell’economia e sul mercato del lavoro cantonale a partire dagli ultimi 10 anni e che ha portato il Popolo ticinese a votare con quasi il 70% di voti favorevoli l’iniziativa UDC contro l’immigrazione di massa, non può lasciare tranquilli.

Evidentemente si tratta di un problema di giusto equilibrio tra posti di lavoro ticinesi (160’000) e potenziali lavoratori indigeni e stranieri (ca. 4’000’000) da regolare e governare. Ma certamente si tratta anche di un problema di mancata crescita economica e di mancanza di progettualità e risorse per generare nuovo business.

Considerato che questa legislatura è avviata sulla via del tramonto in termini temporali e in senso figurativo in materia di politica economica, e per non perdere anche la prossima, ripropongo qui di seguito integralmente il contenuto della mozione del mese di ottobre 2012, con un aggiunta:

  • chiedo che sia studiato e creato un “Fondo Futuro”, se del caso contabilizzato e gestito fuori dal piano di investimenti tradizionali, per finanziare le misure contenute nella mozione del 15 ottobre 2012 e che sia dotato di 400 mio di franchi da ammortizzare sull’arco di X anni con lo 0.5% calcolato sul totale di spesa corrente e di investimento annuale del Cantone.

Clicca qui per visualizzare la pagina con la documentazione.

Esito. La Mozione è tuttora inevasa.

 

CHI SIAMO

COSA VOGLIAMO

A COSA LAVORIAMO

GINNASIO

CONTATTO

DIVENTA MEMBRO

ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER

TEMI STRATEGICI